Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul pulsante Cookie Policy

Con la circolare n. 2 del 22 gennaio 2019 l'Inail fornisce le prime indicazioni sulle novità introdotte dalla legge di bilancio 2019 alla legge istitutiva 3 dicembre 1999, n. 493.

Le nuove disposizioni hanno ampliato e migliorato la tutela assicurativa delle persone che svolgono, a titolo gratuito e senza vincolo di subordinazione, un’attività rivolta alla cura dei componenti della famiglia e dell’ambiente in cui dimorano, in modo abituale ed esclusivo, vale a dire che non svolgono altre attività per le quali sussiste obbligo di iscrizione a un altro ente o cassa previdenziale.

Le novità riguardano:

l'abbassamento dal 27% al 16% del grado minimo indennizzabile

l'introduzione della prestazione una tantum per l'inabilità compresa tra il 6% e il 15%

il riconoscimento ai titolari di rendita dell'assegno per assistenza personale continuativa

l'estensione a 67 anni del requisito anagrafico.

Inoltre, l’importo del premio assicurativo, in conseguenza dell’estensione delle prestazioni, è fissato dalla legge in euro 24,00 annui. In attesa dell'emanazione del decreto interministeriale di attuazione, deve comunque essere effettuato entro il 31 gennaio 2019 il versamento di euro 12,91, sia in caso di rinnovo dell’iscrizione sia per coloro che nel 2019 maturano i requisiti assicurativi.

Le modalità di allineamento dell'importo saranno comunicate successivamente all'emanazione del decreto.

Pubblicato in Patronato INAPI

Dal 1° al 10 gennaio 2019 sarà possibile pagare i contributi del 4° trimestre 2018 dei lavoratori domestici. Il pagamento potrà essere effettuato attraverso le seguenti modalità:

 

-          direttamente online tramite il portale dei pagamenti, con la modalità online pagoPA, con carta di credito, carta di debito oppure conto corrente bancario;

-          rivolgendosi ai soggetti aderenti al circuito “Reti Amiche”. Il pagamento è disponibile, senza necessità di supporto cartaceo, con codice fiscale e codice rapporto di lavoro:

-          presso le tabaccherie che aderiscono al circuito di Lottomatica e che espongono il logo Servizi INPS;

-          presso gli sportelli bancari di Unicredit SpA (con pagamento in contanti per tutti gli utenti o, per i correntisti Unicredit, anche con addebito sul conto corrente bancario);

-          tramite il sito del gruppo Unicredit SpA per i clienti titolari del servizio di banca online;

-          presso tutti gli sportelli di Poste Italiane;

-          utilizzando il bollettino MAV (Pagamento Mediante Avviso) inviato dall'INPS. Il bollettino può altrimenti essere generato:

-          direttamente online tramite il portale dei pagamenti all'interno della sezione lavoratori domestici;

-          presso le aree di front office delle sedi INPS, utilizzando lo sportello automatico per il cittadino con autenticazione mediante tessera sanitaria;

-          utilizzando l’avviso di pagamento pagoPA generato online tramite il portale dei pagamenti all'interno della sezione lavoratori domestici.

I contributi dovuti per il 2019 saranno determinati appena disponibile l’indice ISTAT di riferimento. Pertanto le sanzioni saranno calcolate soltanto per pagamenti effettuati oltre il decimo giorno successivo alla data di pubblicazione della circolare relativa ai contributi dovuti per il 2019.

Pubblicato in Patronato INAPI
JoomShaper