Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul pulsante Cookie Policy

15 Feb 2018

Precompilata, 100 mila avvisi per i Caf. Opzione dichiarazione rettificativa entro il 28/2 In evidenza

Sul 730 precompilato recapitati 100 mila controlli. Destinatari, altrettanti contribuenti assistiti dai Centri di assistenza fiscale. Il 28 gennaio sono partite dall’Agenzia delle entrate le lettere che danno conto delle anomalie nella compilazione delle prime dichiarazioni precompilate elaborate nel 2015. Ora i Caf avranno tempo fino al 28 febbraio per preparare la documentazione che conferma la bontà della dichiarazione o riconoscere l’errore rimediando con una dichiarazione rettificativa. Il termine della risposta, comunque, essendo il primo anno dei controlli con le nuove procedure legate alla precompilata, non è tassativo e presenta un margine di tolleranza. Per i Caf ora resta l’adempimento di contattare il contribuente informandolo del controllo e confermando la scelta della dichiarazione rettificativa. Operazione da fare tramite lettera raccomandata, dovendo il Caf dimostrare di aver contattato il contribuente. L’Agenzia aveva diramato le indicazioni ai propri uffici specificando che in caso di controlli per il modello 730 precompilato «gli uffici dovranno verificare lo scostamento tra i dati proposti nel 730 precompilato, se disponibile, e quelli indicati nel 730 trasmesso, avvalendosi della funzione di consultazione «Modello precompilato», accessibile, previa specifica abilitazione, nelle informazioni generalizzate di Serpico». La verifica dovrà riguardare essenzialmente gli elementi di incoerenza per i quali la dichiarazione è stata segnalata. «In ogni caso», ricorda l’amministrazione, «non dovranno mai essere richiesti documenti già disponibili nelle banche dati dell’Agenzia, o già acquisiti nel corso di analoghi controlli effettuati per gli anni precedenti».

 

 

Fonte:ItaliaOggi

Letto 697 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti
JoomShaper