Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul pulsante Cookie Policy

04 Feb 2019

Reddito di cittadinanza, alle 15 online il portale In evidenza

l reddito di cittadinanza si poggerà su un sito tutto suo, un portale “a due tempi”. Il dominio www.redditodicittadinanza.gov.it sarà attivato questo pomeriggio, in corrispondenza con la conferenza stampa di presentazione, e per il primo mese servirà solo a fornire informazioni. Dal 6 marzo, scatterà il secondo tempo: diventerà il canale attraverso il quale sarà possibile richiedere in via telematica il reddito di cittadinanza. Sarà una sorta di “sportello virtuale” al quale si affiancheranno quelli, reali, di Poste e Caf. Prima, però, sarà necessario richiedere l’Isee, l’Indicatore della situazione economica equivalente. Il reddito di cittadinanza è la “misura di bandiera del M5s”, inserita nel decretone con quota 100 per andare in pensione.

Di Maio: nel sito indicazioni sui documenti per fare a marzo la domanda

«Il sito - ha spiegato nelle ultime ore il vicepremier pentastellato Luigi Di Maio - sarà abilitato per tutto il Paese e spiegherà agli italiani quali documenti per fare a marzo la domanda sul reddito».

Domande accettate dal sito a partire dal 6 marzo

Il “Reddito di cittadinanza day”, se così lo si può definire, sarà dunque il 6 marzo: è il giorno in cui cominceranno ad essere accettate le domande, sia sul sito sia alle poste sia presso un Caf (ma la convenzione non c’è ancora).

Fonte:IlSole24ore

Letto 385 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti
JoomShaper