Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul pulsante Cookie Policy

PROFILO STORICO DELLA FENAPI

La FENAPI è stata costituita il 12 gennaio 1992 su iniziativa di un gruppo di giovani imprenditori meridionali con lo scopo di associare, mediante un’unica organizzazione, tutti i piccoli imprenditori ed i lavoratori autonomi dei diversi settori economico–produttivi. Il progetto FENAPI nasce per sostenere la piccola impresa che in Italia subisce spesso scelte indirizzate a favore dei grandi gruppi economico-finanziari pur essendo il principale motore dello sviluppo economico e produttivo: l’esigenza immediata è stata quindi, la creazione di un blocco sociale formato da lavoratori autonomi e microimprese.

In quest’ottica la FENAPI ha preso atto della realtà socio-economica italiana per come attualmente si presenta: una netta differenziazione tra piccola, media e grande impresa. Purtroppo, il corporativismo ha provocato la parcellizzazione, la perdita di rappresentatività ed il frazionamento politico e sindacale della piccola impresa a favore delle grandi realtà economiche.

L’obiettivo politico-associativo della Federazione è il riconoscimento della figura del Piccolo Imprenditore quale categoria trasversalmente intesa a prescindere dal settore economico in cui opera: Artigiani, Commercianti, Pescatori, Piccola Industria e Coltivatori Diretti sono caratterizzati e accomunati dalla loro dimensione organizzativa ed economica che li distingue dagli altri ambiti imprenditoriali ed industriali in quanto “piccoli” per necessità o scelta.

Nella globalizzazione dei mercati la scelta, o la necessità, di rimanere “piccoli” deve essere garantita mediante strumenti consoni al raggiungimento di obiettivi ben precisi.

Il 18 novembre 1997 è stato celebrato il II Congresso Nazionale, a seguito del quale la FENAPI ha allargato i propri orizzonti associativi puntando ad aggregare il mondo del lavoro atipico e tutte le figure professionali per le quali non sono previsti appositi Albi e Ordini Professionali.

Dal ’97 la Federazione, guidata da un gruppo di giovani messinesi, si è estesa in tutta Italia perdendo i connotati di associazione prettamente meridionale ed ha avviato un progetto di relazioni sindacali ed industriali che ha condotto l’Associazione alla firma del suo primo contratto collettivo nazionale di lavoro valido per alcune categorie di imprenditori e lavoratori autonomi in agricoltura.

Il 15 e 16 dicembre 2012 è stato celebrato il III Congresso Nazionale, nel quale è stato approvato il nuovo Statuto Fenapi che fissa le linee guida della nuova organizzazione della FENAPI e degli Enti dalla stessa promossi e/o costituiti.

JoomShaper